Home   |   Lista Argomenti   |   Colei che ascolta........
<< Torna indietro
Username
Password
 
Colei che ascolta........
 
Colei che ascolta........
di Ettore >> 09/03/2010, 14:19
Ciao a tutti, sono Ettore dopo aver letto quello che pensa Francesca, sul conto di chi non condivide le proprie esperienze di vita con "S" che d'ora in avanti chiamerò "Lei", non posso che darle ragione, anche se personalmente, non ho mai scritto niente sul sito, un pò perchè sono un tantino riservato e anche perchè, rispetto ad altri, mi ritengo una persona abbastanza fortunata, avendo avuto modo di conoscere " Lei " per un caso della vita e non per motivi particolarmente gravi di salute. Conosco "Lei " da circa quattro anni e prima di incontrarla, già ne avevo sentito parlare, sia da amici che da conoscenti, sinceramente di primo acchitto si fà fatica ad elaborare quello che si sente dire di "Lei", anche perchè la razionalità prevale su tutto ciò che ha ben poco a che fare con la logica, con la medicina o comunque con una spiegazione scientifica in relazione ad una malattia ed all'evolversi della stessa, a secondo del percorso terapeutico effettuato. Comunque per nostra fortuna, c'è anche la curiosità, che spesso prevale sulla razionalità, spingendo ciascuno di noi ad andare oltre e credere in qualcosa, o qualcuno, che potrebbe darci nuove speranze ed aiutarci nel cammino verso orizzonti nuovi sino a quel momento per noi sconosciuti o inimmaginabili. E' per questo che un giorno, avendo sentito tanto parlare di "Lei" decisi di andarla a trovare, per parlarle di una mia amica che, improvvisamente, ha avuto la disgrazia di trovarsi, con il marito giovanissimo in coma e che dopo aver tentato varie strade, per cercare di riportarlo in sesto, cominciava a perdere le speranze di una sua guarigione. Così entrai nello studio di "Lei" e mi venne incontro una signorina, Vale, che mi chiese se avessi un appuntamento, le risposi di no, chiedendole se fosse possibile parlare con la Dottoressa, dopo alcuni istanti mi ricevette e ricordo di aver avuto subito una buona impressione di Lei, sia per la presenza fisica che per i modi di fare, dolci e gentili, quasi ci conoscessimo da sempre. Le spiegai il motivo della mia visita e mi promise di occuparsi di Silvia e di suo marito e dopo averla ringraziata per il tempo dedicatomi, mentre mi accingevo ad andare via "Lei " mi disse, dove vai, siediti un attimo, voglio vedere come stai, alchè un pò perplesso, mi sedetti sulla poltroncina e.... da quel momento in poi, è iniziata la mia simbiosi con "Lei". Dopo avermi toccato con le mani la nuca, cominciò a dirmi cose della mia infanzia che persino io avevo dimenticato, sino a diagnosticarmi la rottura del menisco che, da poco avevo tolto, con un intervento chirurgico e le lesioni alla mia povera malandata lombare, specificandomi persino quali dischi fossero interessati L1 S1 L5. Da poco avevo effettuato una risonanza magnetica, per cui ricordavo perfettamente quanto diagnosticato dal medico, non potete immaginare, o forse sì, presumo sia capitato anche a qualcuno di voi, lo stupore che ho provato in quel momento e il brivido da pelle d'oca che mi invadeva tutto il corpo, se ci ripenso mi fà lo stesso effetto anche adesso, ed in quel preciso istante la mia razionalità ha cominciato a vacillare, perchè ti rendi conto che, l'impossibile può diventare realtà e riesci a toccare con mano, ciò che sino a ieri era frutto di una tua immaginazione. Mi disse di stare tranquillo, che alla mia schiena ci avrebbe pensato "Lei" e così è stato, da quel momento non ho più avuto problemi e certe volte nel momento di bisogno, bastava che pensassi a "Lei" che tutto si aggiustava. Ma non solo per questo "Lei" adesso, fà parte della mia vita, "Lei" è per me qualcosa di indescrivibile a parole, Speranza, Ispirazione, Mistero, Onniscenza, Naturalezza, Amore, "Lei" adesso per me è e sarà sempre, una tra le persone più importanti in assoluto della mia vita e le voglio un mondo di bene. Mi sono permesso di fare una ricerca più approfondita su di "Lei" e sulle origini del suo nome e se mi sarà permesso dal buon Amministratore di renderlo pubblico, sono convinto che a molti di voi farà piacere, approfondire e magari paragonare "Lei" con quanto l'etimologia e la Storia Le attribuiscono. Un saluto a tutti e presto vi racconterò un'altra delle mie esperienze vissute con "Lei" nome "Lei" sesso femminile origine ebraica deriva da Simos significato Dio ha ascoltato note nome biblico Etimologia e storia Il suo nome deriva dall'aramaico Shimeon e significa "colui che ascolta e ubbidisce Dio". Il nome risale a una variante greca derivata da Simos, con il significato di 'camuso', cioè con il naso schiacciato. Carattere e destino "Lei" è una persona concreta, sensibile e a volte capricciosa. È testarda, tenace e riesce sempre a realizzare i suoi sogni, Tenera, bisognosa di affetto, trascinata dalle utopie, è una persona inadeguata a vivere nella realtà e questa sua particolarità, la rende particolarmente affascinante. Il nome sembra indirizzare alla longevità, al femminile conferisce una personalità immaginativa, sensibile e movimentata; affascinante, sensuale, abile e furba non disdegna l’intrigo. Molte pretese, precoce senso di indipendenza, classe e innata eleganza. La fortuna Numero sette Giorni favorevoli rispettivamente: giovedì, lunedì, sabato. Colori: blu elettrico, bianco, marrone. Numero portafortuna: 1 Pietra: zaffiro Metallo: bronzo
 
Iscritto il: 25/03/2008, 8:50


Messaggi
Re: Colei che ascolta........
di anastasia >> 14/03/2010, 12:27
ciao Ettore, ho letto con estremo interesse la tua testiminianza e anche altre del forum. Ho scoperto per caso questo sito e mi sono apena iscritta, quello che leggo è per me asolutamente nuovo e, avendo problemi personali, vorrei poter conoscere la persona che chiami Lei. Mi spiegheresti cortesemente come posso fare? Ti ringrazio in anticipo. anastasia
 
Iscritto il: 14/03/2010, 12:15


Messaggi
Re: Colei che ascolta........
di Fab >> 25/04/2010, 18:36
Ciao a tutti, volevo dire a tutti coloro che leggeranno questi forum che la vita è più bella di quello che sembra e, quando meno te lo aspetti, avvengono eventi inspiegabili a parole: solo con un sorriso del cuore si possono capire. Un caloroso saluto con stima e affetto a ***** e a tutti voi.
 
Fab
Iscritto il: 04/12/2008, 10:34


Messaggi