Home   |   Lista Argomenti   |   COME POTRO' MAI RINGRAZIARTI?
<< Torna indietro
Username
Password
 
COME POTRO' MAI RINGRAZIARTI?
 
COME POTRO' MAI RINGRAZIARTI?
di >> 16/01/2015, 23:30

Vorrei raccontare a tutti la mia storia: penso da tre mesi a qualcosa di sensazionale da scrivere ma ora ho deciso che essere semplice e raccontare i fatti sia la cosa migliore da fare anche perche' vedrete che straordinario e' tutto quello che mi e' successo....

Tutto ha inizio nel gennaio 2014 quando decido, come illuminata da una premonizione , di fare la mia tanto temuta '' mammografia''....da anni rimandavo presa dal panico che mi potesse succedere quello che era gia' successo a mia madre , che aveva sofferto per 30 anni e alla fine era morta del suo terzo tumore nell'aprile del 2010...

Alla morte di mia madre io ero entrata in una depressione disperata lenta ed inesorabile e insieme ad un gran brutto carattere, tutto contribuiva a farmi vivere la vita al suo PEGGIO...Inoltre avevo preso quasi 30 kg di peso e anche questo non aiutava di certo!!!!

Tornando alla mammografia gia' il giorno dopo capii che ero all'inizio della fine perche' il centro di screening tumorale mi richiamo' subito per un approfondimento che mi fece ripetere  nell'ordine la mammografia ( tanto la temevo che fino ad ora ne conto piu' di dieci!!!!!) un'ecografia e un ago aspirato....respiravo il terrore a grandi boccate....

Tre giorni dopo mi chiamano per un consulto con un chirurgo, un anestesista e uno psicologo : non mi danno spiegazioni al telefono ma c'era poco da chiedersi.....

Nel breve lasso di tempo di 40 giorni passo attraverso tutti i miei peggiori incubi compresa una biopsia con quindici buchi nel seno e ricevo la sentenza che nessuna donna si vorrebbe mai sentir dire: carcinome multifocale ( cioe' tre centri vitali ) al seno sinistro, linfonodi gia' belli ammalati  e prospettiva di chemioterapia , radio, ormoni e dulcis in fundo mastectomia e linfonodectomia radicali : cioe' la fine del mondo!!!!

Iniziano le mie cure nel mese di marzo ; mi salvo dalla chemio per un abile cambio di medici  e parto per il mio percorso che mi doveva portare all'intervento chirurgico....qui arriva xxxxxx,la mia grande piccola amica xxxxxx....a meta' luglio una cara amica, a me molto vicina, mi ha parlato di una persona un po'  magica che poteva fare cose speciali e che magari mi poteva guarire!!

Ho preso l'appuntamento con ansia e trepidazione : dentro di me sapevo che xxxxxx era la soluzione che cercavo da tempo....sono arrivata da lei il 18 agosto e ho aspettato il mio turno in quello studio che non conoscevo e che ora amo , in mezzo a tutte quelle persone ignote che ora conosco anche per nome....sono entrata in quella stanzetta con lo sguardo fisso su quella piccola, minuta donna dallo sguardo penetrante e ho pensato : ' dio mio fa' che mi prenda in cura e che mi dica che puo' fare qualcosa per me e la mia malattia'.....lei mi accetta ma mi mette in guardia sul tumore, mi dice che e' una cosa grossa e che non sa se potra' guarirmi ed evitare l'intervento : ma dice le parole magiche  : ' si puo' fare' !!!!!!

Torno a casa ridendo ; sull'Aurelia verso Roma chiacchiero incessantemente con mio padre che mi aveva accompagnato e che pensava tra se' e se' che dovevo essere impazzita....ma io ero sicura, sicura, sicura!!!!!!

Non avevo alcun dubbio!

Nessuno!!!Secondo me era fatta! Mi sentivo gia' in un'altra dimensione : e infatti solo il 29 agosto vado a Milano a fare il mio controllo mensile e  indovinate un po' ...il tumore non era piu' PARAMETRABILE!!!!!!!!!!!

Non dimentichero' mai questa parola, che restera' incisa nella mia mente per l'eternita' ......xxxxxx aveva fatto il miracolo e solo dopo tre sedute di una terapia a dir poco misteriosa.....Inizia la corsa contro il tempo...gli oncologi mi vogliono operare lo stesso : per loro non conta che il tumore non ci sia piu'!!!!!la medicina non contempla i miracoli ma li ignora bellamente....

Mi fido di lei piu' di ogni altra cosa ma cerco di seguire un filo logico e cerco per oltre un mese un medico che mi ascolti e mi dia ragione e mi avalli la decisione di non operarmi affatto!

xxxxxx si sgola, mi sgrida, mi ascolta, mi spiega, mi rassicura, mi segue e mi guarda sempre con fermezza, dicendo sempre che non mi devo far toccare, che la malattia e' andata via!!!!!

Come non crederle visto che e' quello che piu' desideri al mondo? Alla fine dopo quasi due mesi di dubbi e di tormenti un oncologo immunologo italo svizzero mi conferma la realta' inconfutabile che , anche senza alcuna spiegazione  scientifica, il mio tumore e' scomparso e che quelle stesse carte che parlano di mesi di sofferenza non sembrano neanche le mie.....

Non vi sto a dire la gioia mia e di mio marito in quel preciso momento, e poi di tutta la famiglia e i nostri bambini di 12 e 10 anni e di tutti i nostri amici e soprattutto del nostro angelo xxxxxx!!!!

Abbiamo tanto riso in quei giorni e capito tante cose e apprezzato la vita in modo nuovo....e soprattutto abbiamo compreso con la massima consapevolezza l'importanza dell'incontro con questa donna, che di umano ha tanto poco ( per citare la mia cara amica, paziente anche lei di xxxxxx) e che ha poteri "divini", per cosi' dire, e che fa quello che l'uomo e il medico non sanno e non possono fare.....

Come potro' mai ringraziare chi mi ha evitato un intervento che sarebbe durato 10 ore e che sarebbe stato seguito da 15 giorni di ricovero e sei mesi di fisioterapia riabilitativa?

Come potro' realmente esser grata a chi mi ha salvato dal tumore, malattia tanto temuta e odiata da tutti ? E che mi ha restituito alla vita, ad una vita normale, senza malattia ma piena di progetti e di futuro con mio marito, i miei figli , la famiglia, i cani e le vacanze e gli amici ,  il cinema , il mare , la montagna e le vacanze in aereo e Leonardo da Vinci  e Paul Newman e perche' no il mercatino di xxxxxxxxxxx con i suoi fiori , le piantine per l'orto e le sue mille tovaglie sulla bancarella del signor toscano.....!!!!

Inoltre sono grata anche a tutte le persone che li' in quello studio hanno avuto voglia di parlare con me, di darmi coraggio e determinazione, di raccontarmi il loro percorso e la loro forza e la loro vittoria, che poi e' sempre e solo quella di xxxxxx, il nostro angelo che veglia su tutto, e che sa sempre prima di noi se ci sta venendo qualche cosa e la cura ancora prima che ci possa sfiorare e che io non voglio lasciare affatto; io che penso di venire a xxxx xxxxx due volte alla settimana svegliandomi alle cinque di mattina per tutto il resto della mia vita.....perche' li' mi sento bene ed esco sempre con il sorriso e sono sempre in pace con la vita e con il mondo intorno a me : e questo e' il regalo che xxxxxx ci fa, se glielo lasciamo fare, se siamo pronti ad accoglierlo, se siamo in grado di credere a qualcosa che non si vede , che non e' razionale ne' scientifico e che sta piu' in cielo che in terra : grazie xxxxxxx , angelo tra noi e per noi ......

Elisabetta

( quella del tumore al seno....xxxxxxx capira'.....)


 
Iscritto il: 01/01/1970, 1:00


Messaggi