Home   |   Lista Argomenti   |   E' sempre accanto a noi!
<< Torna indietro
Username
Password
 
E' sempre accanto a noi!
 
E' sempre accanto a noi!
di Armonia >> 20/10/2014, 12:40

~~Ci sono momenti, nella vita, in cui tutto sembra crollarti addosso.
Uno di questi l’ho vissuto circa due anni fa quando alcuni miei famigliari si sono ammalati gravemente, uno dopo l’altro, nel giro di poco tempo. Una cosa da perderci la testa. Ammalatasi mia sorella, come in un incubo, ho visto anche altri precipitare nella malattia; è stato come se improvvisamente fosse saltato un muro maestro di una casa, fino a quel momento in qualche modo solida e sicura e vederla trasformarsi in un castello di carte traballante...
Ho resistito alla forza che cercava di risucchiare anche me in una voragine spaventosa, grazie a Lei: xxxxxx. Presenza costante nella mia vita da oramai 14 anni. Lei che mi è sempre venuta incontro con un sorriso. Che mi ha sempre accolto rincuorandomi, facendomi sentire il suo amore rispondendo ai miei quesiti oppure venendomi incontro con un gesto, uno sguardo nel momento giusto, quello capace di arrivare dritto al cuore, all’anima. Lei, xxxxxx, che per raggiungerla devo rimettere la sveglia 2 volte a settimana alle 2 e 30 di notte, fare quasi 200 km di andata, quasi 200 per il ritorno e stare di nuovo qui verso le 8 per andare al lavoro… Un andare e un tornare in compagnia, per fortuna, di cari amici con cui mi alterno alla guida, con cui ci sosteniamo a vicenda per non mollare, per non cedere alla stanchezza e al disagio che a volte viviamo nell’affrontare il tempo matto che di notte a volte ci sfida con le sue nebbie, le sue oscurità senza luna, le sue piogge anche torrenziali. Una volta, da brivido, abbiamo attraversato con la nostra macchinina un nubifragio...
Un andirivieni faticoso, ma che offre ai nostri occhi e alla nostra coscienza la visione di albe stupefacenti, albe striate di colori tenui, albe intense e contrastate, albe sul mare, albe che sbucano da dietro colline ancora sopite, albe sonnacchiose da intuire dietro una coltre di vaporose nuvole.
Di sicuro non conosceremmo le così tante sfumature di cui può vestirsi l’alba, se non andassimo da xxxxx. Allo stesso modo non conosceremmo così tanti modi per “rinascere”, per superare i malanni fisici e non, per guarire le cicatrici esistenti nelle nostre anime.
La visione di certe luminose albe a volte inizia nel suo ambulatorio, quando vediamo arrivare camminando sulle sue gambe chi fino a ieri veniva in carrozzella, quando vediamo sorridere per una guarigione chi fino a ieri se ne stava in un cantuccio della sala d’attesa con espressione preoccupata.
Ma riprendendo il filo del discorso… Quando la situazione si faceva proprio buia e avvertivo il dolore avvolgermi come un mantello buio di cui non riuscivo a liberarmi, ho teso la mia mano per aggrapparmi alla Roccia che è xxxxxx e lei… era lì!
Un tempo ad una parete dell’ambulatorio c’era questa scritta: “Riconoscere a sé stessi il diritto di guarire”. Quante volte mi sono ritrovata a meditare su questa frase, mentre attendevo il mio turno! Quante volte, vivendo nel tran tran quotidiano ho colto l’eco di queste parole!  “Chiedi e ti sarà dato” diceva Gesù. “Ogni tua domanda fatta con il cuore avrà sicuramente una risposta” proferiva anche Mahavatar Babaji. Ma come fa il “chiedi e ti sarà dato” a diventare una forza attiva? Non dobbiamo forse essere noi per primi ad avere fiducia che questo possa accadere? Se siamo noi stessi i primi a non sentirci degni di essere amati, guariti, come possono l’Amore, la guarigione accadere nella nostra vita?
Queste e tante altre domande un tempo mi giravano per la testa.
Questa volta mi sono rivolta a Lei, “senza giri di parole”, ho teso la mia mano con fiducia e speranza indiscutibili, mi sono affidata al suo abbraccio e Lei… era lì pronta ad aiutarmi!
Un aiuto che è arrivato con modalità differenti dalle precedenti. Cosa intendo? Se in passato mi ero ritrovata, mentre facevo terapia, a raccontarle, a spiegarle i miei o altrui sintomi, il mio o l’altrui evolversi della malattia o dei fatti, questa volta quando arrivavo nel suo ambulatorio, mi sedevo sulla sua sedia sfinita, senza la forza di proferire parola. Dalle mie labbra usciva solo questa frase: xxxxx, aiutami! Sono certa che col tuo aiuto ce la farò, ce la faremo!
Ho avuto anche la gioia e la trepidazione di essere tra coloro che hanno accolto il libro della sua vita, scritto con tanto amore da Alessio, nella mia città… 
Mentre accadeva tutto questo, intanto mia sorella, avendo avuto un aneurisma cerebrale, passava da un ospedale ad un altro, da un operazione ad un'altra, da una cura ad un’altra e noi famigliari con lei. S’è presentata anche una complicanza: l’idrocefalia. Mia sorella sembrava segnata nelle sue capacità cognitive, spesso non era lucida, in preda ad alterazioni psichiche, i suoi riflessi erano rallentati, non aveva controllo sfinterico e, dulcis in fundo, la clinica dove aveva vissuto un periodo per la riabilitazione, l’aveva dimessa dicendo che non avrebbe più potuto camminare…
Mia sorella conosce xxxxxx. Tempo addietro, per circa 1 anno e mezzo, siamo venute a fare terapia. Nei momenti più difficili, dunque, la nominavo e mia sorella sorrideva. Quando nel cuore della notte sentiva chiudersi il portone d’entrata del palazzo, lei intuiva dove stavo andando e il giorno dopo mi chiedeva conferma.
Da parte mia ho sempre “saputo”, fin dal primo momento che  xxxxx era con lei. Lo era quando era in coma farmacologico, lo era mentre riprendeva contatti col mondo, lo era quando veniva operata per inserire un catetere nei ventricoli cerebrali per drenare il liquor cerebrale, lo era quando riacquistava la tanto agognata lucidità mentale, lo era quando è tornata a casa, abbiamo chiamato un fisioterapista e nel giro di pochi giorni l’abbiamo vista sedersi sul letto e… camminare, con l’apposito camminatore. Fra poco speriamo che si liberi anche di questo per camminare soltanto con le sue gambe.
xxxxx ci ha accompagnato in ogni momento, l’ho visto anche nel rifiorire degli altri miei famigliari. 
Anch’io nonostante il dolore, la stanchezza in questi ultimi due anni, sono riuscita a portare avanti la mia vita, la mia attività lavorativa, ma anche le mie passioni che hanno avuto un tale radicamento ed evoluzione che hanno fruttificato come mai era successo fino a questo momento!

xxxxxx ti ringrazio con tutto il cuore! Mi hai insegnato ad avere fiducia in me stessa, a seguire la mia strada, ad affermare le proprie convinzioni, ad operare i cambiamenti da me ritenuti necessari affrontandone con coraggio tutte le conseguenze.
Frequentandoti ho compreso, non a parole ma sulla mia pelle, che per guarire nel corpo e nell’anima, molto dipende da noi stessi, dalla nostra capacità e volontà di AMARE, di tirarci su le maniche e di FARE, più che perdersi in chiacchiere. Di FARE, ESPRIMERE, CREARE, REALIZZARE  “qui e adesso” ciò che c’è nel nostro cuore, senza rimandare, forse aspettare domani potrebbe essere troppo tardi …
Ho compreso quanto sia importante tenere sempre in mente che siamo tutti collegati (umani, animali  minerali, vegetali) e se facciamo del male all’altro, lo facciamo di sicuro anche a noi stessi.
Cara xxxxxx, ripeto, con il tuo donare senza remore, senza giudizi, tutti allo stesso modo, incondizionatamente, ci ricordi che AMARE è la ragione principale per cui siamo venuti al mondo! Che soltanto quando amiamo gli altri, amiamo noi stessi e solo quando alleviamo il dolore dell’altro possiamo alleviare il nostro…
E di tutto questo ti sarò sempre riconoscente. TI VOGLIO UN MONDO DI BENE. Luana

 


 
Iscritto il: 05/03/2008, 18:51


Messaggi
Re: E' sempre accanto a noi!
di davide >> 08/11/2014, 22:00

Ciao, mi ha commosso leggere il tuo messaggio.

Anche se conosco la nostra amica da ormani 25 anni è sempre bello, molto bello, poter condividere questi pensieri. Questo messaggio aiuterà tante persone a capire quanto è importante l'amore e quanto è importante condividerlo anche quando, specialmente quando, non ci crediamo più o lo consideriamo un sentimento secondario. XXXXXX mi ha dato la via la vita la verità ed è semplice come dici tu "chiedi e ti sarà dato".

Grazie


 
Iscritto il: 05/03/2008, 19:28


Messaggi