Home   |   Lista Argomenti   |   EMOZIONI
<< Torna indietro
Username
Password
 
EMOZIONI
 
EMOZIONI
di AnnaM >> 07/03/2008, 15:29
Cari amici, sono di nuovo qui per raccontarvi con infinita gioia ed emozione ulteriori esperienze avute con *********** che hanno lasciato un segno profondo in me. Una domenica del Giugno 2004, mentre tagliavo un pezzo di focaccia per farcirla, la punta del coltello si è infilata nella mia mano, provocando un taglio piccolo, ma profondo. Dopo aver prestato le cure del caso, cioè disinfettazione e fasciatura, decisi di andare al mare con la mia famiglia com’era in progetto. La notte seguente fu un problema perché il taglio mi provocava dolori lancinanti. Il giorno dopo, visto che sarei andata da ********* per fare la mia terapia,decisi di farLe vedere il taglio, la stessa, vista la ferita ancora aperta, il gonfiore che nascondeva il sorgere in un’infezione, impose le sue mani sulla ferita e ci soffiò sopra usando solo dell’acqua ossigenata e delle garze, tutto questo per ben tre volte a distanza di 15 minuti. Dopo la terza applicazione il taglio era completamente cicatrizzato ed il gonfiore completamente sparito, ciò con enorme stupore sia mio, di mia madre, mia sorella e della mia amica Marina S. sia delle molte persone che stavano in attesa e che hanno vissuto con me l’evolversi della situazione. Il dolore scomparve immediatamente ed ancora oggi, ogni volta che guardo quella cicatrice a forma di mezza luna sul palmo della mia mano sinistra provo un’intensa gioia. Con profonda emozione ed orgoglio voglio raccontarvi di quando, nel settembre dello scorso anno, mentre ********** mi stava facendo la terapia, all’improvviso ho sentito un profumo speciale, intenso, floreale, mai sentito prima e non paragonabile a nessun tipo di fiore, che ti entra nell’anima e ti lascia senza fiato. Non vedevo l’ora che la terapia finisse per poter descrivere quella sensazione: infatti subito dopo ho provato a ricercare nello sguardo della mia amica Marina che era vicina a me, se avesse anche lei sentito la stessa cosa. Nessun segnale; non aveva sentito nulla. Quel profumo non l’ho più risentito; però, vi assicuro, lo ricordo ancora ed è stata un’emozione inspiegabile. Ancora grazie ********* Approfitto di questa finestra sul mondo per salutare Clorinda e Paoletta.
 
Iscritto il: 05/03/2008, 18:47


Messaggi