Home   |   Lista Argomenti   |   GUARIGIONE FRATTURA
<< Torna indietro
Username
Password
 
GUARIGIONE FRATTURA
 
GUARIGIONE FRATTURA
di universo >> 07/03/2008, 16:29
universo 39 post GUARIGIONE FRATTURA (N/A) Testimonianza di Jin Weiming Mi chiamo Jin e sno il proprietario di un ristorante cinese a Civitavecchia, il 1 Aprile a seguito di un diverbio avvenuto nel mio ristorante, sono stato aggredito da due persone, ed una di esse nel momento in cui cercavo di calmare la situazione, mi ha sferrato un pugno da dietro e non vedendolo mi ha colpito in volto, tra la mandibola e lo zigomo. Il colpo è stato molto forte, al punto che mi sono ritrovato a terra con un dolore fortissimo al punto di vedere tutto nero. A seguito di ciò, sono intervenute le forze dell’ordine che hanno ritrovato i responsabili che intanto erano scapati dal ristorante, mentre io sono stato trasportato con l’ambulanza all’ospedale di Civitavecchia ed al pronto soccorso la situazione è apparsa subito preoccupante. La radiografia mostrava una frattura arcata zigomatica di sinistra, ed i medici di Civitavecchia, sono stati spinti ad un mio immediato trasferimento all’ospedale S.Filippo Neri di Roma. Il giorno seguente, i medici mi hanno informato che vista la condizione dela frattura sarebbe stato necessario un inervento il giorno dopo, il quale avrebbe dovuto ridurre la condizione della frattura. La parte di sinistra del mio volto era molto gonfia, non riuscivo ad aprire la bocca e a mangiare, mi faceva molto male ma di lì a poco sarebbe cambiato tutto. La mia amica ****** e suo marito ******* erano venuti a sapere dell’accaduto dai giornali ed erano molto preoccupati al punto di telefonarmi il pomeriggio di domenica per sapere come stavo, a quel punto sdrammatizzai la situazione che non era così grave come i giornali avevano scritto, ma tuttavia gli dissi che il dolore era piuttosto forte e che il giorno seguente mi avrebbero operato. A quel punto ****** e ******* mi dissero che sarebbero subito partiti per venire all’ospedale a trovarmi. Avevo la parte colpita molto gonfia e il dolore era molto forte, ma ****** mi ha fatto subito una prima terapia ed il gonfiore è diminuito quasi totalmente, dopo una seconda terapia il dolore è quasi completamente scomparso, dopo una terza terapia, tutto era ritornato perfettamente a posto e sono riuscito subito a mangiare qualcosa, tra lo stupore di un medico lì presente. Mi sono sentito subito talmente bene, al punto di firmare subito per uscire dall’ospedale e ritornare a casa. ****** mi disse che tutto era tornato a posto e non dovevo preoccuparmi, sono ritornato al ristorante dove subito organizzamo (nonostante l’ora tarda) una cena con mia moglie , ******* e suo marito *******, ho mangiato, sono stato benissimo e non sentivo più alcun dolore. Il 21 Aprile, sono andato a fare la tac, ed in pratica la frattura è letteralmente scomparsa, nn c’è più traccia ed i medici non sono riusciti a credere a quant vedevano dai referti e dalla tac. Il referto all’ingresso del pronto soccorso riferisce con tanto di radiografie dove è ben visibile, una frattura arcata zigomatica di sinistra, poi confermata dall’ospedale S.Filippo Neri, al punto da motivare un’intervento per sistemare le cose. Ma il referto dela Tac di cui ovviamente conservo tutti gli originali scrive quanto segue: “Esame eseguito senza mdo con scansioni assiali per lo ****** dell’enecefalo ed assiali e coronali per la vautazione del massiccio facciale. Non si osservano alterazioni tomodensiometriche encefaliche. Le strutture mediane sono in asse. Normale l’ampiezza degli spazi ventricolo-liguorali. Non si osservano lesioni osee di natura traumatica del massiccio facciale, nè della volta cranica. Si segnala ipertrofia dei turbinati, soprattutto a destra”. In pratica i medici non si riescono a spiegare la scomparsa totale della frattura. Grazie ****** per avermi aiutato. JIN
 
Iscritto il: 06/03/2008, 16:45


Messaggi