Home   |   Lista Argomenti   |   Il Mago.
<< Torna indietro
Username
Password
 
Il Mago.
 
Il Mago.
di Geronimo >> 03/03/2011, 8:47
Cosa è la guerra ? La guerra è uno scontro tra parti per imporre o difendere un’ idea, uno stile di vita, un pensiero. Ma la guerra si combatte solo con le armi ? Il nemico è sempre identificabile ? I Romani avevano un motto DIVIDI E COMANDA. Vuol dire che finché saremo impegnati a combattere un nemico esterno non potremo vedere le nostre divisioni interne e chi si è proposto di controllarci avrà sempre gioco facile. Gesù disse: “ Chi di spada ferisce di spada perisce ” . Significa che se accettiamo di divenire violenza saremo colpiti a nostra volta con la violenza. Ed allora come combattere ? Quale guerra combattere ? La nostra energia interiore è perennemente in conflitto, litighiamo di continuo con il prossimo senza comprendere in primis che noi stessi poniamo queste basi, che noi stessi dobbiamo imparare da questi conflitti. Nulla accade per caso, tutto ha un senso, ne sto avendo conferma ogni giorno di più. Il detto: “ Non tutti i mali vengono per nuocere “ è vero. Spesso ci si chiede se avremmo potuto fare una scelta diversa, ma questo significa cambiare tutte le possibilità future, quindi dobbiamo osservare attentamente per prendere la decisione più esatta, per saperlo dobbiamo analizzare i nostri pensieri senza raccontarci bugie, senza scuse ne colpevolezza. Noi siamo gli artefici del nostro destino, siamo dei maghi, possiamo fare magie. Tutto è magia. Si dice spesso che non si crede negli incantesimi o nella magia forse perché non abbiamo capito bene cosa sia. Se proviamo un sentimento di invidia, di collera, di egoismo, di possesso, siamo vittime di un incantesimo. Se provo per una persona invidia cosa presuppone questo ? Il fatto che quella persona possiede qualcosa che non ho. Accade quindi che io stesso sono vittima di questo incantesimo in quanto il mio pensiero è fisso sulla persona e la stessa oggetto della mia invidia ne sarà inevitabilmente colpita. Ma se la persona in questione viene a sapere della mia invidia, cosa accadrà ? Proverà rancore nei miei confronti e quindi lancerà verso di me un incantesimo contrario rimanendone a sua volta coinvolta. Quindi tutto è magia e noi siamo maghi, a noi la scelta di capire che maghi vogliamo essere. Questo presuppone la più grande battaglia di tutti i tempi, quella con noi stessi. Dobbiamo curare la nostra energia che con incantesimi e seduzioni è stata frazionata in mille pezzi rendendoci cosi deboli, remissivi, addormentati. Pensiamo ad un bel gioiello, se teniamo ad averlo la magia si mette in moto, ma se non abbiamo denaro per comprarlo, cosa siamo disposti a fare ? Possiamo rubarlo, prostituirci, accettare compromessi, quindi l’ incantesimo si mette in atto ed ecco che ne siamo vittime. Il detto L’ UNIONE FA’ LA FORZA è vero. Dobbiamo quindi guarire la nostra energia interiore, riunirla, liberarci da ogni incantesimo nocivo osservando noi stessi con sincerità, con lealtà e rispetto, aumentando cosi a dismisura la nostra forza interiore. Siamo spiriti guerrieri, dobbiamo tornare verso l’ unità conservando ciò che abbiamo imparato e combattendo ogni forma di magia oscura. Impariamo a rispettare noi stessi ed il nostro prossimo ed ogni volta che non accadrà sapremo che stiamo emettendo un pensiero non intelligente che avrà una presa potente su di noi se glielo permettiamo. Cosa accade quando una persona lancia un incantesimo e noi siamo presenti a noi stessi ? Lasciandolo andare la persona che lo ha lanciato impazzirà oppure dovrà imparare la lezione. Ognuno di noi deve imparare qualcosa, le persone e le situazioni che intervengono nella nostra vita servono proprio a questo, a mutare noi stessi, a ricompattare la nostra energia interiore per tornare ad essere forti per divenire rispettosi e determinati e imparare quindi a non permettere alla magia oscura di controllarci ma usarla a nostro vantaggio, comprendendo cosi la nostra lezione di vita. Alcune volte mi chiedevo perché alcune situazioni si ripetessero, perché gli altri non capissero; semplicemente perché ero io a non aver capito esattamente cosa dovevo imparare. Una volta compreso, l’ insegnamento è costante e continuato e si diviene sempre più attenti, si comprende prima cosa può accadere, le varie possibilità future, indirizzando quindi la nostra energia su ciò che vogliamo accada e senza prevedere il futuro, l’ opportunità migliore si manifesterà. Se seminiamo bene, il nostro raccolto sarà come lo vogliamo, non è importante quantificare i kilogrammi di frutta che raccoglieremo ma sapremo prima che si manifesti che sarà un ottimo raccolto. Il taoismo dice che il saggio è sempre presente e che la negatività è sempre intorno a lui ma non permettendole di agire essa non può nulla. Grazie ancora ******. Ps. Impariamo a perdere qualcosa per guadagnare qualcos’ altro.
 
Iscritto il: 05/03/2008, 19:23


Messaggi