Home   |   Lista Argomenti   |   Il miracolo di Francesco
<< Torna indietro
Username
Password
 
Il miracolo di Francesco
 
Il miracolo di Francesco
di pisè >> 07/03/2008, 15:32
pisè 2 post Il miracolo di Francesco (N/A) Mi chiamo Marina, ho 46 anni e sono la mamma di un bambino fantastico, uno di quelli che noi uomini chiamiamo "diversamente abili" ma che sicuramente sono più abili in bontà e amore.Francesco Maria ha 13 anni e da circa 9 anni che frequentiamo lo ****** della Dott.***** dove in tutto questo tempo sono accadute tante cose. Francesco ha lesioni celebrali per distacco di placenta alla 32 settimana e la diagnosi alla nascita era "Doppia Emiparesi" (paralisi arti superiori e inferiori), successivamente a 8 mesi una gravissima forma di epilessia(Sindrome di West), aggrava notevolmente lo stato di Francesco. I medici mi dissero subito che Francesco non avrebbe mai camminato e più tardi, dopo anni di terapie, che non avrebbe mai parlato perchè tutta la fase della riproduzione era compromessa. Sono arrivata dalla Dott. ***** tramite Suor Arcangela, e dpo una fase di tentennamento,Francesco ha inizizto la terapia.Allora non camminava, non vocalizzava, aveva spasticità agli arti superiori ed inferiori, mancanza quasi totale di equilibrio e notevole salivazione (Francy aveva sempre il bavaglino).La cosa che mi rendeva più triste e che non riusciva ad esprimere i propri sentimenti, le sue emozioni, aveva spesso anche lo stesso sguardo,infatti per i medici era sulla soglia dell'autismo.Non si accorgeva se la luce nella stanza fosse accesa o spenta ed esprimeva il suo disappunto solo con un pianto ininterrotto soprattutto se si allontanava da casa.(sono rimasta in casa circa 3 anni).Le terapie mediche iniziate subito (fisioterapia, motricità, consulti con vari medici in varie città italiane) davano risultati molto molto lenti e noi genitori ci aggrappavamo ad ogni piccolo miglioramento.Con la prima terapia mi sono accorta che Francy non aveva più bisogno del bavaglino perchè controllava la salivazione e quello è stato il segno tangibile della potenza di *****.Man mano che il tempo passava Francy migliorava e tanti suoi disturbi guarivano. Sin dalla nascita Francesco non fissava il ferro, (ferretina 0 e sideremia molto bassa) malgrado le continue cure,con solo 2 terapie al midollo tutto OK! .Aveva anche un testicolo retratto e già avevo operato per questo problema entrambi i fratelli, ma l'idea di dover sottoporre Francesco ad una nuova anestesia totale,(ogni controllo con risonanza celebrale avveniva in anestesia totale ) mi spaventava, perchè avrebbe aggravato il suo sistema nervoso(Francesco non dormiva mai!).Di questo problema ne parlai con ***** davanti a Francesco,il quale si vergognò nascondendosi dietro la *******. , che mi strillò per aver parlato di quelle cose davanti a tutti e lui immaginando che ***** gli avesse fatto la terapia per quel problema si rifiutò di sedersi. ***** lo tranquillizzòe con una sola terapia il testicolo andò a posto.Lui aveva compreso tutto e aveva fatto notare il suo disappunto su di me e il suo stato d'animo.Da allora capii che Francesco era in grado di comprendere i nostri discorsi e che la comunicazione può avvenire anche non verbale.All'età di 6 anni Francesco riuscì a muovere i primi passi,anche non appoggiando correttamente i piedi ,ora riesce a correrre,segno di un grandissimo equilibrio,a salire e scendere le scale, sedersi e alzarsi, saltare sul letto ecc. riesce a reggersi a galla e gli piace tantissimo il mare.Ride ed è felice nel suo modo di essere, ogni giorno ci insegna ad amare e apprezzare con coraggio ed entusiasmo la vita.Da diversi anni abbiamo lasciato le tradizionali terapie mediche,anche perchè gli hanno lesionato ben 2 volte i tendini che ***** con pazienza gli ha dovuto risistemare e poi, per il cervello umano, gli specialisti non ci hanno dato nessuna certezza. Ora frequenta terapie dove dimostra interesse (piscina, ippoterapia e musicoterapia) e non l' ho più sottoposto ai continui e assidui controlli medici (se non quelli legati alla scuola) e l'unica terapia che effettuiamo è quella della Dott. *****. E' chiaro che Francesco non rientra in quella categoria di ragazzi definiti "normali", ma ora riesco a comunicare con lui,il quale, con decisione si oppone se una cosa non gli va bene e con gioia, sorrisi e baci si lascia guidare se la cosa gli fa piacere.Va molto volentieri a scuola ,inizia a sillabare e a dire alcune parole per intero e il suo piccolo vocabolario si sta arricchendo,gli piace molto viaggiare con tutti i mezzi di trasporto dall'aereo, macchina, treno,metropolitana, autobus ecc. e, quest'anno, siamo anche riusciti a togliere il pannolone di giorno.Tanta strada mi aspetta, ma tantissima ne abbiamo percorsa e quella disperazione, tristezza, angoscia di una vita da vegetale o quasi lascia ormai spazio alla CERTEZZA di continuare sì una salita ,ma nei miglioramenti e nella continua compagnia di ***** .Questa è una parte di ciò che è accaduto nella mia vita da quando la condivido con ***** e di tanti altri miracoli sono stata testimone . A presto.
 
Iscritto il: 06/03/2008, 16:22


Messaggi