Home   |   Lista Argomenti   |   L' AMORE.
<< Torna indietro
Username
Password
 
L' AMORE.
 
L' AMORE.
di Geronimo >> 29/03/2011, 9:03
Cosa è L’ AMORE ? Cosa significa Amare ? L’ Amore è uno stato del nostro essere dove non c’ è più distinzione tra nulla, uno stato dell’ essere dove ci si sente in perfetta unione ed armonia con il mondo, tutte le forme di vita, tutte le cose. L’ AMORE è la vita stessa. Il concepimento di un bambino è prima di tutto un atto d’ amore ma l’ amore ha mille sfaccettature, il verbo amare si coniuga con tutte le cose e questo dimostra che l’ AMORE o DIO è in ogni cosa, in ogni forma di vita, in ogni forma umana, in ogni forma vegetale, nel sole, nella pioggia, nella notte, nel giorno, nel mangiare un frutto, nel condividere un’ amicizia, nel fare una partita di calcio, nel leggere un libro, nell’ ascoltare con attenzione e riflessione un pensiero, nel condividere un pranzo ecc. Facciamo un esempio: amo la mia compagna, amo i fiori, amo gli animali, amo giocare a calcio, amo il mare, amo il sole, amo la pioggia, amo la terra, amo la luna ecc. Tutte forme di amore diverse ma unite in fondo a qualcosa di importante che è il provare piacere da una emozione. Quando si prova questa emozione legata a qualcosa che ci piace è profonda, sconvolgente, senza tempo, vorremmo non finisse mai, se osserviamo bene, quando la proviamo ci fa capire esattamente cosa è la vita; la vita altro non è che AMORE, la voglia di provare sentimenti, sensazioni che unite sono in grado di suscitare emozioni travolgenti. Ma il verbo si può anche distorcere e l’ amore può essere usato anche a sproposito per esempio: amo la guerra, amo fare del male, amo uccidere, amo dominare, amo il potere ecc. L’ amore è in ogni cosa che la vita stessa ci propone. Il verbo odio è un verbo che si coniuga come l’ amore con tutte le cose: odio il sole, odio la pioggia, odio il mare, odio gli animali ecc. Ma se siamo presenti a noi stessi li possiamo coniugare con la giusta emozione eliminando cosi da noi ogni cosa che provoca sofferenza e non provoca il piacere di vivere. La vita è bella in ogni sua espressione, è come andare all’ università, si impara sempre e ci si annoia quando è ripetitiva; abbiamo bisogno di studiare tutti i giorni, di provare le giuste emozioni che danno un senso alla nostra vita e del perché è giusto viverla. Se abbiamo un animale in casa e ci chiede da mangiare, dobbiamo spendere soldi per soddisfare il suo bisogno e in cambio non otteniamo un ritorno finanziario in quanto esso non possiede nulla che possa offrirci, tranne il suo amore per noi, allora siamo disposti a spendere denaro, non diamo importanza al costo se non per il piacere di essere amati, per l’ emozione che il nostro animale ci offre amandoci e facendosi amare. Oggi l’ amore è identificato con il sesso, semplicemente perché facendo sesso si dovrebbe provare amore; ma è sempre cosi ? Oppure abbiamo perso la capacità di amare che è il piacere di condividere una emozione, una esperienza di vita insieme alla nostra compagna ? I litigi tra coppie sono in aumento, il motivo è che non c’ è più la capacità di ascoltare, di soffrire insieme, di aiutarsi l’ un l’ altro, ascoltiamo e diamo sempre più importanza a trasmissioni che giudicano che schierano che dividono tutto e tutti in base al semplice fatto del giusto e dello sbagliato cioè di quel concetto che fa dell’ esperienza di vita una esperienza di conflitti e non di emozioni. Spesso si dice che la vita fa’ schifo, forse è la bestemmia più grande che possiamo pronunciare. La vita siamo noi e noi l’ abbiamo resa tale, chiediamoci perché ! Forse perché abbiamo desiderato all’ infinito cose effimere e mai cose vere, quelle emozioni che avrebbero potuto renderci la vita meravigliosa. Abbiamo reso la vita un inferno fatto di divisioni, conflitti, dominazione, sottomissione, siamo sempre pronti a giudicare gli altri mai noi stessi, prendiamo dalla vita ciò che ci piace, ciò che vogliamo ma non siamo mai pronti a ringraziare per ciò che abbiamo avuto, vogliamo soddisfare i nostri desideri attraverso i nostri sensi e sentimenti ma non cerchiamo mai di soddisfarci attraverso le emozioni che proviamo dai nostri stati d’ animo. Più indaghi nella vita più conosci cosa è l’ amore, perché è infinito, più la vita si evolve più l’ amore cresce, dobbiamo imparare ad amare la vita e con essa tutte le situazioni che porta, piacevoli e non piacevoli. L’ Umanità ha avuto in dono la libertà di divenire, di scegliere e di provare emozioni che non avremmo mai potuto sperimentare senza la vita. Se noi perdessimo la capacità di sentire, di sperimentare sensazioni, la vita stessa non avrebbe senso. Cerchiamo nelle religioni e nei santuari spiegazioni ad eventuali guarigioni impreviste, impossibili, vogliamo capire ma non ci accorgiamo di essere noi stessi la prova più evidente che i miracoli possono esistere, cosa è la vita se non un MIRACOLO della creazione stessa ? Siamo sicuri che senza le emozioni vivremmo una vita più soddisfacente e non semplicemente più inutile ? Ma allora perché si fa del tutto per rendere la vita odiosa, spaventosa, un inferno ? Forse per farcela odiare e per farci amare il suo contrario, ovvero la morte ? Ma il vero scopo è non farci comprendere che noi stessi siamo la vita e tutto ciò che ne consegue: sofferenza e AMORE. Una lacrima non è sempre un segno di debolezza ma al contrario può essere un segno di grande consapevolezza. Un ringraziamento a ****** che di questa espressione di AMORE E VITA è la massima esponente e da parte mia un ringraziamento speciale PER AVER INCROCIATO LA MIA VITA. Ps. AMORE è quando si rispetta la vita stessa e non si lede il libero arbitrio altrui.
 
Iscritto il: 05/03/2008, 19:23


Messaggi