Home   |   Lista Argomenti   |   La speranza mi è MORTA dentro ...CHE DELUSIONE
<< Torna indietro
Username
Password
 
La speranza mi è MORTA dentro ...CHE DELUSIONE
 
La speranza mi è MORTA dentro ...CHE DELUSIONE
di fabio78 >> 07/03/2008, 17:45
La sera stessa che ho inserito il post precedente mi ha contattato sua figlia, dicendomi che la mamma aveva letto il post e che sarebbe anche venuta a casa visto le condizioni di mia mamma senza prendersi una lira, le ho detto che ero senza parole e che le avrei fatto sapere, perche' dovevo affrontare uno scoglio enorme per me, quello di parlarne con mio padre e con mio fratello. Mi sono tormentato per trovare il giusto modo per parlarne , con loro per trovare le parole giuste,sono stato male per due giorni e poi sono riuscito a prendere il coraggio per dirlo a mio padre,che contrariamente conoscendo il suo scetticismo ed il suo credere solo nella razionalita' e nella medicina , mi ha detto con una luce di speranza nei suoi occhi mai vista : "ok falla venire , me lo potevi anche dire prima". La sua reazione mi ha spiazzato, mi sono sentito liberato da un peso leggero , contento per qualche secondo ma subito dopo ho pensato "devo essere contento? o devo forse pensare che la disperazione e lo sfinimento della malattia di una persona amata , porta ad essere particolarmente scoperti ingenui e speranzosi ? e se le cose vanno male , avro' contribuito solo a dare loro un'inutile speranza?" Dubbioso afflitto da questi interrogativi la mattina seguente chiamo la figlia che mi aveva contattato, e mi dice che mi ricontattera' lei per sapere quando la madre poteva venire perche' era molto impegnata sempre in giro per ospedali a fare terapie alla gente sofferente, le dico ok che aspetto la sua chiamata. Dopo due giorni mi richiama , e mi dice che la madre è troppo impegnata e quindi mi dice che per correttezza e per non farci aspettare nn sapeva quanto, la venuta della mamma,, se potevamo portare mia madre in ****** la faceva passare avanti a tutti gli appuntamenti che diceva esser piena fino a meta' aprile, e che avrebbe trovato un buco il lunedi seguente stesso (la chiamata era il giorno martedi) . Le dico che, nn potevo sapere prima come sarebbe stata mia madre il lunedi seguente e che lei tutte le mattine è assistita da medici che vengono a casa a farle una TERAPIA mettendole flebo varie, e che comunque le avrei fatto sapere. Gia' li per li' la cosa mi ha un po' dato fastidio e insospettito, perche' dopo avermi detto una cosa l'ha smentita dopo due giorni e dopo soprattutto che avevo trovato la forza di dirlo ai miei. Mi rimbocco l'anima e ri-trovo le parole per dire a mio padre e mio fratello che lei è molto impegnata e che sarebbe il caso di portarla in ******.Mio fratello è scettico ,ma mio padre da l'ok. Io la richiamo la Domenica mattina e le confermo l'appuntamento, lei mi dice di stare li' alle 9. La mattina seguente mia mamma sta benino , cosi' mio fratello chiama i medici che fanno assistenza e gli comunica di venire nel pomeriggio, e portano mia madre all'appuntamento. Io nn ci sono potuto essere per motivi di lavoro, mio fratello mi ha raccontato che era pieno di persone gia' allle 9 di mattina. Mi ha detto che le ha messo le mani intorno è stata un po',poi ha fatto uscire mia madre ed ha detto a mio fratello , che era piena(di metastasi) non solo allo stomaco ma anche a livello osseo, e che ovviamente nn poteva garantire nessuna guarigione, ma magari poteva darle un po' di serenita' e toglierle un po' di dolore.Gli da appuntamento a giovedi . I miei si accomodano verso l'uscita non prima di pagare la modica e simbolica spesa per la visita di 25 euro circa. Quando la sera mio fratello mi ha raccontato queste cose,vedevo nei suoi occhi che era molto provato,e mi ha messo in ginocchio anche a me,in fondo sapevamo che stava male,ma andar li' con la speranza e sentirsi dire che la speranza nn c'è, butta giu' anche i muri! Arriva il giovedi mattina, la sera prima avevo parlato con mio padre che nn mi sembrava molto intenzionato a riportarla li perche' mi aveva detto se quello che puo' darle questa persona è un po' di serenita', la serenita' cell'ha anche a casa da noi.Ed io giustamente nn mi sono permesso di dire nulla. Ma stranamente la mattina seguente trovo mio padre in piedi ,gli chiedo che faceva poi se ce la portava e mi dice di si. Qui arrivano le note dolenti ma proprio brutte. Rivanno li' ,la solita moltitudine di disperati li' sotto, salgono su, mia madre entra. ***** le tiene 20secondi e ribadisco 20 SECONDI le mani intorno, e dopo 20 SECONDI dice :" A POSTO SOGNORA , AVANTI IL PROSSIMO ",SENZA DIRLE NULLA NEMMENO CI VEDIAMO LUNEDI O GIOVEDI NIENTE DI NIENTE .Cosi' escono rivanno verso l'uscita ripagando la simbolica e modesta cifra di 25euro , per 20SECONDI DI VISITA. Nessuno da appuntamento a mia madre , ne ***** ne tanto meno la figlia. ORA VOGLIO DIRE UNA COSA , FACCIAMO UN RAPIDO CONTO VI VA? 25,80EURO PER 100 PERSONE PER TENERCI BASSI QUANTI SOLDI SONO ? MOLTIPLICATE PER OTTO VOLTE AL MESE, WOWWWWWW CHE BEL GIRO DI AFFARI CHE HA MESSO SU!!!!20.000 EURO AL MESE NN SO PROPRIO MALEEE!!!KAKKIO E PENSARE CHE IO SAPEVO CHE NN SI POTEVANO NEMMENO PERMETTERE UNA SEGRETARIAAA!!! SONO INKAZZATO COME UNA BESTIA MA PROPRIO TANTO , E NON PERCHE' MIA MADRE STA MORENDO MA PERCHE' NON SI PUO' SPECULARE SULLA DISPERAZIONE.NON MI ASPETTAVO LA GUARIGIONE MA NON DI ESSERE UN INGRANAGGIO DI UNA STUPIDA MACCHINA DA LUCRO PRIVA DI QUALSIASI FORMA DI UMANITA'. ORA MI RIVOLGO A TE FIGLIA DI QUESTA PERSONA CHE MI HAI CHIAMATO,SPERO TANTO CHE MI RICHIAMERAI PRESTO OGGI STESSO COSI' CHE TE LE POTRO' RIBADIRE A VOCE QUESTE PAROLE E DI VEDERCI PRESTO MAGARI VENGO DI PERSONA ALLO ****** COSI' MI PRESENTI ANCHE LA MAMMA ALMENO LE CHIEDO PERSONALMENTE QUALCHE SPIEGAZIONE SEMPRE SE NON è TROPPO IMPEGNATA A CONTARE I SOLDI DELLA DISPERAZIONE. ASPETTO UNA TUA CHIAMATA PRIMA POSSIBILE , SE NON TI SENTO TI CONTATTO IO TRA DOMANI E DOMENICA. CON TANTA RABBIA DENTRO E DELUSIONE CORDIALI SALUTI FABIO
 
Iscritto il: 05/03/2008, 19:17


Messaggi