Home   |   Lista Argomenti   |   PENSIERO DELLA SIG.RA FLORA
<< Torna indietro
Username
Password
 
PENSIERO DELLA SIG.RA FLORA
 
PENSIERO DELLA SIG.RA FLORA
di universo >> 16/11/2009, 21:13
Hoconosciuto xxxxxx nel mese di marzo di quest'anno. l'impatto è stato , per me, molto felice. l'ho sentita da subito una persona molto positiva , di grande cuore e grande compassione verso l'umanita, mi è rimasto nel cuore l'impatto del primo incontro: l'ho percepita sincera e umile nella sua grandezza. un giorno le ho chiesto: "ma tu che fai?" , lei mi rispose "devi sapere che io faccio questo perchè amo l'umanità, ricordati questo". anche io amo l'umanità e pensare che c'è una persona come lei che aiuta concretamente l'umanità mi da ancora più fiducia. è inutile dire che prima di conoscerla io non credevo a queste cose,anche ammettendo che esistono dei fenomeni che vanno al di là della comprensione umana, però , come dicevo, è bastato incontrarla ed essere catturata. il motivo per cui sono andata è stato per accompagnare mio marito che aveva problemi ad una gamba, quasi per curiosità mi sono fatta visitare anche io. dunque passo subito a dire il mio beneficio materiale. Da quando sono nata, ho una gamba più corta dell'altra per cui , questo handicap mi ha procurato tantissime cadute, sin da quando ero piccola. Per questo motivo i miei ginocchi mi hanno sempre dato forti dolori , un ortopedico una volta mi disse: tutto quello di negativo che si può avere, lei ce l'ha. L'effeto di questa patologia era la trasformazione della gamba dal ginocchio in giù, in effetti dal ginocchio la gamba si metteva un pò in senso diagonale all'esterno procurandomi forti dolori rendendomi invalida per più giorni. Ora è più di un mese che questo non accade più , grazie a xxxxx. Io le sono molto grata, lei ha aiutato me e anche una persona a me molto cara della mia famiglia e, credo, che ancora la stia aiutando. Io le voglio bene e a volte mi capita di pensare "che bello che c'è xxxxxx". Sono di fede buddista e, quando pratico, spesso mi ritrovo a praticare per la sua felicità, poi sorrido pensando che lei non ne ha bisogno ma pensando a quanto lei da a tutti noi è il minimo che posso fare con tutto il cuore. Il budda dice che il cuore è la cosa più importante, lei sta lavorando ancora su di me e io sono molto fiduciosa, a volte mi sembra di essere entrata in un'officina a fare un "tagliando" come le macchine. a 73 anni , avendo sottoposto il mio corpo a degli sforzi enormi ora ne pago le conseguenze, ma va bene cosi. Un abbraccio di grande riconoscenza a xxxxx. Flora Guerriero
 
Iscritto il: 06/03/2008, 16:45


Messaggi