Home   |   Lista Argomenti   |   Un nuovo miracolo
<< Torna indietro
Username
Password
 
Un nuovo miracolo
 
Un nuovo miracolo
di davide >> 16/12/2009, 12:09
Giovedì 3 dicembre scorso, mio figlio Lorenzo di 14 anni, in un'azione di gioco durante l'allenamento di rugby, cade rovinosamente con la palla ovale sottobraccio e due compagni di gioco sopra. Risultato, polso piegato e gran dolore. Lorenzo, non contento, ha ripreso a giocare fino ad avere una nuova caduta che lo ha fatto desistere dal continuare. Non riusciva più a muovere la mano, tanto che l'ho dovuto aiutare a spogliarsi, lavarsi e rivestirsi, diagnosi degli addetti ai lavori (allenatori e giocatori anziani) era la sicura rottura dello scafoide e lunga degenza. La sera, visto l'accaduto, ho inviato a ****** un sms di soccorso. Il giorno dopo, venerdi 4, mia moglie Ramona porta Lorenzo al pronto soccorso affinché venisse fatta una radiografia ed una fasciatura che bloccasse ogni movimento del polso. La dottoressa del p.s., riscontrata la frattura (netta e brutta, a suo dire), gli steccava il polso e la mano con una fasciatura molto rigida fino al gomito, ad impedire ogni movimento e, sentito l'ortopedico, lo invitava a tornare il giorno dopo per la definitiva gessatura da portare 60 (sessanta) giorni, con la speranza (sempre a suo dire) che la frattura si potesse calcificare ma con il molto probabile risultato che questo non sarebbe avvenuto e che comunque, essendo lo scafoide un osso alquanto piccolo e delicato, ogni qualsiasi brusco movimento del polso lo avrebbe rifratturato procurando molto dolore. La cosa curiosa, per la dottoressa del p.s., era stata che, vista l'entità della frattura, la zona del polso non si era affatto gonfiata(???). Visto che ora il polso era bloccato, la "nostra" ******* poteva lavorare tranquillamente. Infatti Lorenzo già sabato pomeriggio non aveva più dolore. Lunedì 7, Ramona porta Lorenzo in studio e ******* gli conferma che giovedì gli toglierà la fasciatura rigida e che domenica potrà giocare la partita (di rugby) contro la prima in classifica. Così è stato, giovedì è stata tolta la stecca e la fascia, venerdì 11 si è allenato (nello stupore più assoluto di tutti i presenti al campo che gridavano al miracolo) e domenica 13 ha giocato, uscendo a 15 minuti dalla fine ma solo per dar spazio agli altri ragazzi (hanno anche vinto posting.php?mode=post&f=2&sid=c7c0470a973ad431c07614a9889f43a7#). Un ultima cosa, per far capire ciò che viviamo tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di conoscere *******; Lorenzo, sabato 12 pomeriggio, ha cominciato ad avere un forte dolore al polso, si è fermato da una parte si è stretto forte la parte con l'altra mano ed ha pensato a Lei, pochi secondi ed il dolore è scomparso, definitivamente. Lorenzo, come me Ramona e Alessio (il piccolo), è sempre in contatto con ******* e la cosa è talmente normale che ai più è impossibile da giustificare, e sapete perchè? Perchè è troppo facile. Per chi non conosce o non vuole conoscere questa realtà, pensare che si ha la possibilità di guarire così miracolosamente, è troppo facile e non riesce a giustificare l'accaduto, nemmeno ciò che accadrà o come potrà accadere con la propria guarigione. Abbiamo, TUTTI, ricevuto il più grande dono che ci poteva esser dato e non riusciamo a scartarlo, perchè è troppo facile. Quante volte ho sentito la frase "Se così fosse guarirebbero tutti..." , giusto, tutti quelli che vogliono credere FACILE. Grazie. Davide
 
Iscritto il: 05/03/2008, 19:28


Messaggi
Re: Un nuovo miracolo
di davide >> 05/01/2010, 22:34
Scusate il ritardo ma a controprova di ciò che ho scritto nella testimonianza, il 18 dicembre ho fatto fare a mio figlio una lastra del polso e della mano. Atto dovuto, perchè non c'è parola più convicente di un referto medico (per chi non conosce XXXX) e chi già parlava a vanvera, come si dice a Civitavecchia, è stato zittito e chi aveva bisogno di una spintarella l'ha ricevuta. Comunque veniamo a sodo, come dicevo, il 18 faccio fare la lastra a Lorenzo presso un altro centro, con la scusa che aveva il polso dolorante, referto : [color=#0040FF:1lwwu5p1]NELLE PROIEZIONI ESGUITE NON SI EVIDENZIANO ALTERAZIONI OSSEE DI NATURA TRAUMATICA. ASSENZA DI LESIONI A FOCOLAIO. GLI SPAZI ARTICOLARI SONO CONSERVATI. REGOLARI LE CARTILAGINI DI ACCRESCIMENTO.[/color:1lwwu5p1] Ricordo il precedente referto di pronto soccorso : [color=#FF0000:1lwwu5p1]Frattura composta a rima orizzontale dello scafoide. [/color:1lwwu5p1] Per chi avesse ancora qualche dubbio, faccio vedere le radiografie dei due esami. E' FACILE, MOLTO FACILE
 
Iscritto il: 05/03/2008, 19:28


Messaggi