Home   |   Lista Argomenti   |   Un Sogno Indimenticabile
<< Torna indietro
Username
Password
 
Un Sogno Indimenticabile
 
Un Sogno Indimenticabile
di universo >> 07/03/2008, 17:02
Ed eccomi di nuovo sul sito per descrivervi la mia nuova esperienza. E’ la terza volta che attraverso il sogno, ho un contatto diretto con ******, ma questa volta è qualcosa di più incredibile delle altre volte. Il sogno inizia così: mi ritrovo nel suo ****** a ***** ******* per fare la terapia. ******* aveva un vestito nero molto attillato con una decorazione di merletto sangallo introno alla scollatura dell’abito. Era bellissima! E fin qui tutto bene. Ero emozionata, ma mi sono chiesta perché oggi ****** non indossava come di consueto il suo camice bianco, ma la gioia di esserle accanto sovrastava ogni altro pensiero. (Gioia che provo ogni qual volta che sono in sua presenza). Improvvisamente ******* non è più nella stanza con me. Mi volto verso la scrivania e di fronte me vedo una persona di sesso maschile di circa trenta anni. E’ un uomo, porta i capelli lunghi fin sulle spalle, sono castano chiaro come la sua barba, le sue sopracciglia lunghe e folte incorniciano un bellissimo viso, ma ciò che attrae la mia attenzione è un alone di luce che illumina il suo viso, i suoi capelli e i suoi occhi. Rimango per un attimo paralizzata dalla sorpresa ma sono come attratta dai suoi occhi, dolci, neri, pieni d’amore. Mi sono sentita attraversare da un senso di pace, d’amore vero, di gioia, di serenità che provo tutt’ora, ogni volta che ripenso a quel volto luminoso. La mia anime, la mia essenza è stata imbevuta di sensazioni bellissime mai provate prima. E’ stato un breve sogno che ho cercato di far durare il più lungo possibile, cercavo con tutta me stessa, concentrandosi coscientemente , che la visione non finisse mai, per poter inglobare più gioia possibile. Il mio mondo si era fermato in quell’istante, cercavo di attingere più amore, più serenità possibile per poi tenerla stretta dentro di me al mio risveglio. Ad un tratto mi sono resa conto che quegli occhi neri, dolci, misteriosi, luminosi, puri, attraenti li avevo già visti, li conoscevo e dico “ ******, questi sono i tuoi occhi, quest’uomo ha i tuoi stessi occhi” detto questo riappare ****** con il suo vestito nero. Ed io mi sveglio dal sogno, apro gli occhi, ripenso al sogno appena fatto, lo rivivo nei minimi parti*****ri e rivolgendomi a ****** le dico grazie. Una mia vita intera per dirti grazie non basterebbe, per descriverti la vera felicità che mi hai fatto provare. Quello che ho vissuto nel sogno era un mondo di pace, di luce, di silenzio, tutto circondato di Amore assoluto, di amore vero che è incomparabile con tutto ciò che può desiderare un essere umano su questa terra. E’ un richiamo forte, che ti entra nell’anima e che non lo si può descrivere a parole, le parole non sarebbero sufficienti a spiegare le sensazioni provate. Sono sensazioni fortissime che ti fanno provare brividi di serenità pura, che ti fanno piangere di gioia, che ti attraggono verso Dio, l’Amore Assoluto, che ti lanciano verso una dimensione nuova di vivere la vita terrena in attesa di una pura pace interiore, un domani. Grazie ****** per avermi dato l’opportunità di conoscerti, di ascoltarti, di amarti, per avermi trasformato in una persona nuova. Con amore Sandra
 
Iscritto il: 06/03/2008, 16:45


Messaggi